Soggetto Produttore: Centro sociale occupato autonomo Emiliano Zapata
Date Anni Settanta – post Duemila
Luogo: Internazionale
Supporti: Cartaceo
Ordinamento : Riordinato

Note archivistiche
I documenti del Centro sociale occupato autonomo Emiliano Zapata sono pervenuti all’Archivio dei movimenti in due versamenti, a distanza di un anno. In totale circa un centinaio di grosse scatole. Entrambi sono stati riordinati, dopo accurata spolveratura e scarto delle copie multiple.
Si è constatato che solo alcuni nuclei di documenti mantenevano una certa affinità o legame archivistico; molti altri non presentavano criteri di organizzazione, né cronologica né per soggetto produttore. I due versamenti sono stati integrati, poiché si è constatato che la divisione era stata abbastanza casuale.
Il riordinamento ha costituito quindi due grandi partizioni: la Serie documenti e la Serie periodici; a queste si aggiunge la Serie manifesti e locandine.

Nella serie Documenti si è poi cercato di ricostruire i nuclei originari, integrandoli con i documenti affini, creando così quattro sottoserie: “Potere operaio, Autonomia operaia e Centri sociali” organizzata in 15 faldoni (I – XV). Una seconda sottoserie denominata “Gruppi politici non-autonomia” comprende 7 faldoni (XVI – XXII), la terza, “Temi ed eventi”, è divisa in 28 faldoni (XXIII – LI). La quarta sottoserie, “Internazionale”, (LII – LXI) raggruppa, divisi per nazioni, pubblicazioni e documenti provenienti da paesi e lingue diversi.
Nella Serie periodici sono anche comprese due grosse raccolte, una di Lotta Continua(vedi la schedatura al link sopra ) e una de il manifesto, entrambe non complete.

Un altro gruppo di materiali è raccolto in una grande cartella e consiste in una serie di manifesti e locandine di vario formato, in linea di massima prodotti per pubblicizzare le attività politiche e le manifestazioni organizzate dal CSOA Zapata.

La sottoserie “Potere operaio, Autonomia operaia e Centri sociali” è ordinata cronologicamente; le altre tre sottoserie in fascicoli tematici, o per ente autore, all’interno dei quali i documenti sono ordinati cronologicamente.
In caso di copie multiple, si sono conservate non più di 2 copie uguali dello stesso documento. Il condizionamento ha utilizzato fascette e cartelline di carta acid free, anche i faldoni in cartone telato blu sono rivestiti internamente con carta acid free, mentre le etichette esterne sono state incollate con colla non biologica.
Fa parte del Fondo Zapata anche una piccola raccolta di libri.
Il riordinamento e la schedatura sono ad opera di Virginia Niri e Paola De Ferrari



Contenuto del fondo contenuto
allegato
logo

Home
Associazione per un archivio dei movimenti

fondi Fondo del Centro sociale Emiliano Zapata. Genova, anni Settanta - post Duemila