Il fondo, donato nel 2012 dall’Associazione genovese “Archinaute, donne tra memoria e futuro”, risulta attualmente la più consistente aggregazione documentaria esistente a Genova sul femminismo degli anni Settanta – Duemila. Ha una consistenza di circa settanta faldoni. Oltre ai documenti cartacei sono presenti supporti diversi: una raccolta di audionastri e audiovisivi, una scatola di fotografie, striscioni di stoffa e oggetti usati durante una manifestazione del G8 (2001) e altro. Aggregate al Fondo documentario sono presenti anche diverse raccolte di periodici femministi. Il fondo è diviso in due sezioni:



a) documenti del Coordinamento donne lavoro cultura, associazione genovese attiva del 1983 al 2007;



b) Fondi personali: documenti prodotti, o raccolti e conservati da singole donne, appartenenti al movimento femminista genovese, e donati all'associazione.



(vedere il contenuto dei singoli subfondi)

 

 




Contenuto del fondo contenuto
logo

Home
Associazione per un archivio dei movimenti

fondi Fondo "Archinaute", anni Settanta - Duemila